Territorio

30/03/2023

Elon Musk e altri 1000 esperti lanciano l’allarme: “L’Intelligenza artificiale è un pericolo per l’umanità. Bisogna fermarla”

CONDIVIDI

Elon Musk e altri 1000 esperti lanciano l’allarme: “L’Intelligenza artificiale è un pericolo per l’umanità. Bisogna fermarla”

Elon Musk e altri 1000 ricercatori e manager hanno lanciato un allarme sul rischio rappresentato dall’intelligenza artificiale (IA) per l’umanità.

In una lettera aperta, hanno chiesto ai governi di fermare o mettere in pausa l’addestramento dei sistemi di IA più avanzati per evitare il temuto “scenario Terminator”.

La lettera, pubblicata dall’organizzazione no-profit Future of Life Institute, ha ricevuto firme importanti come quella del co-fondatore di Apple, Steve Wozniak, così come i fondatori delle start-up di IA Stability AI e Characters.ai.

Musk ha investito in società di IA e ha fatto parte del Consiglio di Amministrazione di OpenAI.

Cosa chiede la lettera

La lettera chiede la necessità di protocolli di sicurezza condivisi per gestire i rischi posti dalla IA e afferma che i sistemi di IA dovrebbero essere sviluppati solo quando si ha la certezza che i loro effetti saranno positivi e i loro rischi gestibili. Gli esperti mettono sotto accusa i sistemi di IA avanzati, come la chatbot GPT-4 di OpenAI, che può superare facilmente esami come quello per diventare avvocato, e sostengono che i potenti sistemi di IA dovrebbero essere utilizzati solo con fiducia nella loro sicurezza.

Sono rischi che condivide anche Domenico Talia, professore di Ingegneria informatica all’Università della Calabria: “Sappiamo che l’innovazione non si può fermare, ma questo è un caso eccezionale – ha dichiarato ad Itlian Tech – ” Quello che sono in grado di fare queste tecnologie non è chiaro nemmeno a chi le crea. Sta succedendo tutto troppo in fretta. Tra pochi mesi potrebbe essere già pronta una Gpt-5. Ancora più potente. Queste tecnologie sono destinate a cambiare tutto. Cambieranno il lavoro di milioni di persone. Centinaia di milioni di persone. Soprattutto lavori intellettuali”.

Cosa si rischia? “Che questi strumenti vadano fuori controllo – risponde Talia – “Che non si capisca perché facciano determinate cose. Sono chatbot che rispondono direttamente dai motori di ricerca. Sono alimentati da miliardi di parametri, ma chi ha il controllo sulle risposte? Chi può evitare che diffondano disinformazione? Magari in comunità particolarmente sensibili?”

19/06/2024 

Territorio

Milano – Paura in centro: tram deraglia e si scontra con un Taxi

Milano – Paura in centro: tram deraglia e urta un Taxi vicino a piazza Duomo Un […]

leggi tutto...

19/06/2024 

Territorio

Nutella Gelato, problemi in vista – Un Lotto ritirato dal Ministero: ecco perché

Nutella Ice Cream – Un Lotto già ritirato dal Ministero: ecco perché Un lotto del Nutella […]

leggi tutto...

19/06/2024 

Territorio

Milano – Si arrampica sul Duomo e sale sulla Madonnina: identificato il ragazzo

Milano – Si arrampica sul Duomo e sale sulla Madonnina: identificato il ragazzo Gruppo Operativo Anti […]

leggi tutto...

19/06/2024 

Territorio

Milano, la denuncia di Emanuela Folliero – “Derubata in strada mia mamma di 90 anni. Str….. maledette!”

Milano, la denuncia di Emanuela Folliero – “Hanno derubato in strada mia mamma di 90 anni…maledette!” […]

leggi tutto...

19/06/2024 

Sport

Musetti, rimonta spettacolare e vittoria su De Minaur – La miglior partita sull’erba della carriera

Musetti, rimonta spettacolare e vittoria sull’avversario De Minaur – La miglior partita sull’erba della carriera all’ATP […]

leggi tutto...

19/06/2024 

Territorio

A Milano arriva la prima ondata di caldo estivo: termometro oltre i 30 gradi. Le previsioni

Milano – Arriva la prima ondata di caldo estivo: termometro oltre i 30 gradi. Nei prossimi […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy