Territorio

02/04/2024

In Lombardia il più potente Supercomputer d’Italia per sviluppare Intelligenza Artificiale – Il grande progetto

CONDIVIDI

In Lombardia il più potente Supercomputer d’Italia per sviluppare Intelligenza Artificiale – Il grande progetto

Fastweb ha acquistato 31 supercomputer Nvidia per creare il più potente supercomputer del Paese, che sarà situato in un nuovo data center in Lombardia e sarà utilizzato per sviluppare una “ChatGpt italiana”.

Questo investimento fa parte di una strategia più ampia di Fastweb per competere con le Big Tech come Google e Amazon nel campo dell’intelligenza artificiale (AI).

Il supercomputer sarà gestito dalla divisione AI di Fastweb, che si propone di sviluppare il primo Large Language Model (Llm) addestrato nativamente in lingua italiana.

Fastweb intende presidiare l’intera filiera dell’intelligenza artificiale, dalla fornitura di potenza computazionale alla consulenza e alla realizzazione di modelli su misura.

Attualmente, Fastweb sta raccogliendo dati da varie fonti, come i social media e la pubblica amministrazione, per addestrare il modello.

“Il nostro obiettivo è presidiare tutti gli anelli della catena del valore dell’intelligenza artificiale, eccezion fatta per la produzione di chip — ha spiegato al Correre della Sera   Giovanni Germani, manager of Architecture & AI di Fastweb. —. Partiamo dal supercomputer di Nvidia per arrivare alla consulenza, passando per la fornitura di potenza computazionale a startup e aziende e alla realizzazione di modelli su misura. La qualità del dataset e il bilanciamento delle varie fonti sono fondamentali per avere un Llm efficiente e capace di parlare davvero in lingua italiana. A differenza di altri modelli, rispetteremo tutte le normative europee sulla protezione dei dati personali, sulla sicurezza dell’Ai e sul diritto d’autore».
La Chat Gpt italiana

“L’obiettivo è arrivare entro l’anno ad avere i primi modelli costruiti da zero e nativamente italiani – spiega il Corriere della Sera –  che potranno esser utilizzati, per esempio, per creare sintesi della legislazione attuale su un tema oppure per migliorare i chatbot testuali e vocali delle aziende. «A quel punto potremo offrire alle aziende e alla pubblica amministrazione un’alternativa agli attuali fornitori di Ai — prosegue Germani —. Il nostro modello avrà due vantaggi: i dati resteranno in Italia in data center nazionali, con tutto quello che ne consegue in termini di protezione e controllo delle informazioni, mentre l’addestramento consentirà alla nostra intelligenza artificiale di esprimersi direttamente in italiano, anche dal punto di vista culturale, evitando i bias dei modelli anglosassoni oggi prevalenti”.

 

 

 

16/07/2024 

Politica

Roberta Metsola rieletta Presidente del Parlamento Europeo – Il suo primo discorso

Roberta Metsola rieletta Presidente del Parlamento Europeo  Metsola riconfermata Presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola ha […]

leggi tutto...

16/07/2024 

Milano – Rinasce la storica area ex Marchiondi, al via il progetto. Ecco cosa diventerà

Milano – Rinasce l’ex Marchiondi, al via il progetto.  Il Consiglio comunale ha approvato, nella seduta […]

leggi tutto...

16/07/2024 

Territorio

Milano – I super ricchi di Londra si trasferiscono in massa nella città meneghina. Ecco i motivi

Milano – I super ricchi di Londra si trasferiscono in massa nella città meneghina Milano attrae […]

leggi tutto...

16/07/2024 

Territorio

Milano – In centinaia manifestano contro intitolazione a Berlusconi di Malpensa “E’ una vera umiliazione!”

Milano – In centinaia manifestano contro intitolazione a Silvio Berlusconi dell’aeroporto di Malpensa “E’ una vera […]

leggi tutto...

16/07/2024 

Cronaca

Orrore a Milano – Prende a pugni e rapina coppia di 80 anni in strada: arrestato

Orrore a Milano – Prende a pugni e rapina coppia di 80 anni in strada: arrestato […]

leggi tutto...

15/07/2024 

Territorio

Milanese prende 146 multe in Area B. Ma il Giudice ne annulla 145. Ecco perché

Milanese prende 146 multe in Area B. Ma il Giudice ne annulla 145. Milano: il Comune […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy