Territorio

16/03/2023

Milano – Chi sono le borseggiatrici che seminano il panico alla stazione Centrale? “Per noi l’Italia è un paradiso”

CONDIVIDI

Milano – Chi sono le borseggiatrici che seminano il panico alla stazione Centrale?” Per noi l’Italia è un paradiso”

«L’Italia è un paradiso. È proprio un paese di handicappati l’Italia. Però è un paradiso per noi”, ribadisce in una conversazione intercettata  una borseggiatrice. Chis ono queste ladre che seminano il panico alla stazione Centrale di Milano?.

Il borseggio organizzato da bande di ladre è un problema diffuso a Milano, ma i dati del Ministero dell’Interno indicano un calo dei reati di destrezza nel tempo. Tuttavia, gli arresti di borseggiatori sono ancora frequenti, con la squadra Mobile che ha arrestato 84 persone in tre mesi nel 2021.

Molte delle donne coinvolte sono incinte e spesso sono parenti degli uomini che organizzano le batterie di ladre, che scelgono le zone da colpire in base alla presenza di turisti e aree affollate. Le donne rubano i soldi, i telefoni cellulari e i documenti, che vengono gettati via, mentre i soldi guadagnati vengono spartiti e spesi in auto, borse e gioielli. Le bande di ladri provengono da diverse parti del mondo, come l’Africa del Nord, i Balcani e l’America del Sud, e spesso affermano di risiedere in campi rom o case occupate a Milano, nonostante la residenza ufficiale possa essere a Roma.

“Il caso delle ladre immortalate dalle pagine social ha fatto clamore – spiega il Corriere della Sera – perché le donne sono spesso incinte e incompatibili con la detenzione ma è solo una parte del problema. Molti degli arrestati sono nordafricani (egiziani e marocchini), bulgari e sudamericani. E le aree in cui agiscono sono ben più differenziate rispetto alla sola stazione Centrale o alla metropolitana. Ma cosa c’è dietro le bande di ladre incinte? Il sistema è organizzato, come dimostrato dalle indagini sul gruppo Omerovic. Spesso ad agire sono sorelle, mogli o cugine dei veri «organizzatori”.

“Sono gli uomini a indicare le aree da «battere» – conclude il Corrie nella sua analisi – “Di solito si puntano turisti («I giapponesi sono i migliori») e si scelgono aree molto affollate. Tanto che quando arriva l’estate e Milano si svuota, molte «batterie» si trasferiscono al mare, a Firenze, Venezia, Roma. Proprio da qui provengono alcuni dei gruppi di origine bosniaca e serba più attivi. La residenza rimanda spesso ad accampamenti nel Lazio, ma si tratta in realtà di persone stanziali a Milano. C’è chi dice di risiedere nel campo di via Monte Bisbino, ai confini con Baranzate, e chi proprio come gli Omerovic e gli Hrustic, vive invece in case occupate tra il Giambellino e (fino a pochi mesi fa) via Bolla. Appena un ladro riesce a sfilare un portafoglio, subito lo passa al complice che si allontana. Si prendono cellulari e contanti, mentre i documenti finiscono in un cestino o buttati sopra le macchinette automatiche alle fermate. I soldi poi vengono spartiti: si comprano auto, borse o gioielli”.

20/04/2024 

Territorio

Emissioni Co2: Stati Uniti dominano, ma la Cina sta crescendo sempre più – I dati allarmanti

Emissioni Co2: Stati Uniti dominano, ma la Cina sta crescendo sempre più – I dati allarmanti […]

leggi tutto...

20/04/2024 

Milano – Derubato anche Brumotti di Striscia, nel parcheggio di piazza del Duomo: sparisce la sua bicicletta da record

Milano – Derubato anche Brumotti di Striscia, nel parcheggio di piazza del Duomo: sparisce la sua […]

leggi tutto...

20/04/2024 

Cronaca

Follia a Milano – Spinge ragazza sui binari della Metro. Arrestato 52enne

Follia a Milano – Spinge ragazza sui binari della Metro. Arrestato 52enne Un uomo di 52 […]

leggi tutto...

19/04/2024 

Territorio

Milano – L’83enne Giuliano è il recordman delle visite al “Belvedere”. Ne ha ‘bucate’ solo 5 su 200: “C’è sempre qualcosa di bello da scoprire”

Milano – L’83enne Giuliano è il recordman delle visite al Belvedere. Ne ha ‘bucate’ solo 5 […]

leggi tutto...

20/04/2024 

Cronaca

Milano – Tremendo dramma sul lavoro: giovane operaio finisce in un tritarifiuti. Muore a 23 anni

Milano – Tremendo dramma sul lavoro: giovane operaio finisce in un tritarifiuti. Muore a 23 anni […]

leggi tutto...

19/04/2024 

Territorio

A Milano vietato il gelato dopo mezzanotte – Ed è polemica: “E’ semplicemente assurdo”

A Milano vietato il gelato dopo mezzanotte – Ed è polemica La nuova ordinanza comunale sulla […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy