Territorio

24/12/2023

A Milano un Natale al Museo: dai capolavori di Van Gogh a quelli di Botero. Ecco gli eventi da non perdere il 25 Dicembre

CONDIVIDI

A Milano un Natale al Museo: dai capolavori di Van Gogh a quelli di Botero. Ecco gli eventi da non perdere il 25 Dicembre

Fai il pieno di cultura ispirandoti alla nostra selezione di mostre da non perdere a Natale.

 

Ricorda che il 25 dicembre sono aperte nel pomeriggio le mostre a Palazzo Reale, al MUDEC, al PAC Padiglione d’Arte Contemporanea, alla Fabbrica del Vapore e anche la mostra di Natale del Perugino a Palazzo Marino.

FESTE IN MOSTRA
Mostre da non perdere nei musei civici
Gabriele Basilico. Le mie città
Palazzo Reale – Dal 13 ottobre 2023 all’11 febbraio 2024 – Triennale Milano dal 13 ottobre 2023 al 7 gennaio 2024
Per gli amanti della fotografia, da non perdere l’esposizione ospitata a Palazzo Reale e in Triennale: Gabriele Basilico. Le mie città.

A dieci anni dalla scomparsa, Milano dedica al fotografo il primo grande omaggio nella città in cui Basilico è nato e ha vissuto.

L’esposizione vanta oltre 500 opere, partendo da immagini di Milano e delle sue periferie in Triennale, per arrivare alle grandi committenze in giro per il mondo a Palazzo Reale.

Palazzo Reale

Da € 10 a € 17

Come arrivare: metropolitana linea M1 rossa e M3 gialla fermata Duomo

Triennale Milano

Da € 10 a € 12

Come arrivare: metropolitana linea M1 rossa e M2 verde fermata Cadorna; Bus 85; treno stazione Milano Cadorna

BASILICO A PALAZZO REALE BASILICO IN TRIENNALE
Mariana Castillo Deball – Luce dietro tracce incompiute
Mudec | Museo delle Culture, agorà – Dal 19 ottobre 2023 al 7 aprile 2024
Luce dietro tracce incompiute è l’installazione tessile dell’artista messicana Mariana Castillo Deball (1975), che con le sue dimensioni monumentali accoglie i visitatori nel cuore del MUDEC – Museo delle Culture, l’agorà.

 

Lavorando con le collezioni del MUDEC e della Fondazione Ratti, Mariana Castillo Deball ha selezionato dodici frammenti tessili di epoche diverse, sulla base dei quali ha poi creato i propri acquerelli. Queste immagini interpretate sono state stampate su tessuto in formato ingrandito e assemblate con ulteriori elementi tessili presso i laboratori della NABA, Nuova Accademia di Belle Arti, insieme a un gruppo di studenti. In questo modo si sono formati dei “palinsesti” tridimensionali che brillano di significati e storie diverse.

 

MUDEC – Museo delle Culture

Ingresso gratuito

 

Come arrivare: metropolitana linea M2 Verde fermata S. Agostino; tram 14 fermata Piazza del Rosario; bus 68, 90/91

TUTTO SULLA MOSTRA GLI ORARI DURANTE LE FESTE
El Greco
Palazzo Reale – Dall’11 ottobre 2023 all’11 febbraio 2024
Arriva per la prima volta a Milano una grande mostra dedicata a Doménikos Theotokópoulos, universalmente noto come El Greco, uno dei più famosi pittori della fine ‘500 – inizio ‘600.

 

Il percorso dell’esposizione a Palazzo Reale ci porta attraverso un labirinto, metafora della storia di vita e formazione dell’artista, che visse muovendosi tra le principali città del mediterraneo e si lasciò plasmare dall’arte di tutti i più grandi maestri: Michelangelo, Parmigianino, Correggio, Tiziano, Tintoretto.

 

Tra le oltre 40 opere in mostra ci sono capolavori noti come il Laocoonte della National Gallery di Washington e il Ritratto di Jeronimo De Cevallos del Museo del Prado, oltre ad opere provenienti da istituzioni ecclesiastiche che per la prima volta arrivano in Italia.

 

Palazzo Reale

Da € 10 a € 15

Come arrivare: metropolitana linea rossa M1 e linea gialla M3 fermata Duomo

 

ENTRA NEL LABIRINTO DI EL GRECO GLI ORARI DURANTE LE FESTE
Goya. La ribellione della Ragione
Palazzo Reale – Dal 31 ottobre 2023 al 3 marzo 2024
Negli anni in cui visse Francisco Goya il mondo stava cambiando: la fine dell’Antico Regime, l’era dell’Illuminismo e della Rivoluzione Francese, le guerre napoleoniche, la restaurazione assolutista. Anche lui, nello stesso modo, è cambiato, e ha cambiato la storia della pittura vivendo immerso nel suo tempo.

 

La mostra a Palazzo Reale dal 31 ottobre al 3 marzo 2024 non è solo una retrospettiva che presenta tutte le fasi della pittura di Goya: racconta anche la sua esperienza della Storia, il suo pensiero, il mondo interiore che è fiorito nel bel mezzo del mondo esteriore.

 

Più di 80 dipinti, incisioni, stampe e matrici in rame ci mostrano come l’artista seppe trasformare la pittura in un linguaggio rivoluzionario, in grado di rompere sia con le regole e i sistemi stabiliti sia con l’imitazione dei modelli, creando un linguaggio nuovo.

 

Palazzo Reale

Da € 13 a € 17

 

Come arrivare: metropolitana linea M1 rossa e M3 gialla fermata Duomo

Guido Harari Incontri. 50 anni di fotografie e racconti
Fabbrica del Vapore, Spazio ex Messina – Dal 28 ottobre 2023 al 1 aprile 2024
Alla Fabbrica del Vapore nello spazio ex Messina la grande mostra antologica dedicata a Guido Harari, con più di 300 fotografie e filmati originali.

Harari esordì in ambito musicale come fotografo e giornalista, firmando numerose copertine di dischi per artisti come Fabrizio De André, Bob Dylan, Vasco Rossi, Kate Bush, Paolo Conte, Lou Reed, Frank Zappa. Nel tempo il suo lavoro è rimbalzato da un genere all’altro – editoria, pubblicità, moda, reportage – privilegiando sempre il ritratto come racconto intimo degli incontri con le maggiori personalità del suo tempo.

 

Nella mostra è allestita la “Caverna magica”, un set fotografico dove Guido Harari realizza dei ritratti (su prenotazione on line), che verranno anche esposti in mostra.

Harari realizzerà anche dei “ritratti sospesi” ai milanesi “meno fortunati” nella Casa dell’accoglienza “Enzo Jannacci” e in altre strutture di assistenza.

 

Fabbrica del Vapore

Da € 11 a € 15

 

Come arrivare: metropolitana linea M5 Lilla fermata Monumentale o Cenisio; tram 14, 12, 10 fermate Bramante – Monumentale – Procaccini

Morandi 1890 – 1964
Palazzo Reale – Dal 5 ottobre 2023 al 4 febbraio 2024
Giorgio Morandi è noto al grande pubblico per le sue nature morte che raffigurano bottiglie, vasi, ciotole: oggetti che vediamo tutti giorni, ma viste attraverso l’occhio dell’artista. E poi fiori, paesaggi, e solo raramente delle figure.

Tutto questo sarà in mostra a Palazzo Reale dal 5 ottobre al 4 febbraio 2024, in quella che rappresenta la più ampia retrospettiva dedicata all’artista degli ultimi decenni.

 

120 opere ripercorrono tutta la sua carriera, dal 1913 al 1963, e le diverse tecniche che ha utilizzato, cioè pittura, acquaforte e acquerello.

A metà percorso, una installazione video ricrea la camera-studio di Via Fondazza a Bologna, oggi museo, dove Morandi visse e lavorò fino ai suoi ultimi giorni.

 

Una curiosità: una Natura Morta del 1959 di Morandi è stata venduta a fine 2022 all’asta per la cifra più alta mai raggiunta dall’artista, cioè 3.4 milioni di euro.

 

Palazzo Reale

Da € 13 a € 17

 

Come arrivare: metropolitana linea M1 rossa e M3 gialla fermata Duomo

Jimmy Nelson. Humanity
Palazzo Reale – Dal 20 settembre al 21 gennaio 2024
Regalati uno straordinario viaggio nella bellezza dell’umanità attraverso 65 fotografie di grandi dimensioni di Jimmy Nelson, uno dei fotografi più coinvolgenti ed importanti del nostro secolo, grazie a Humanity a Palazzo Reale.

 

Nelson ha dedicato la sua vita a fotografare alcune delle culture indigene a rischio di estinzione, viaggiando per mesi alla ricerca della propria identità come parte della famiglia universale degli esseri umani.

 

Attraverso le sue foto racconta le storie di questi uomini, le loro emozioni e gli usi e costumi tradizionali che si sono preservati nonostante le trasformazioni del nostro mondo, che li ha portati sempre più vicini a scomparire.

 

Palazzo Reale

Da € 13 a € 17

 

Come arrivare: metropolitana linea rossa M1 e linea gialla M3 fermata Duomo

Rodin e la danza
Mudec – Museo delle Culture – Dal 25 ottobre 2023 al 10 marzo 2024
La mostra al Mudec – Museo delle Culture dal 25 ottobre al 10 marzo 2024 indaga il rapporto tra uno dei più grandi scultori francesi, Auguste Rodin, e la danza. Una lettura particolare, che ci fa capire quanto l’opera dell’artista sia stata influenzata e stia influenzando ancora oggi questo mondo apparentemente distante.

 

Circa 60 opere tra sculture, disegni e foto d’epoca, in gran parte provenienti dal Museo Rodin di Parigi, raccontano come l’amore per il movimento sia stato parte essenziale nell’ispirazione di Rodin.

 

Alcune opere provenienti dal museo etno-antropologico permanente del Mudec affiancano le opere dell’artista, per sottolineare le influenze provenienti su questo argomento dal mondo dell’estremo oriente.

 

L’ultima parte è dedicata ai danzatori e alle danzatrici che Rodin ha incontrato e studiato nei primi anni del Novecento, tra cui Loïe Fuller, Isadora Duncan, Vaslav Nijinsky, Hanako, con estratti di film e documentari, per poi concentrarsi sull’influenza di Rodin sulla danza del nostro tempo, con filmati di artisti e coreografi contemporanei.

 

Mudec – Museo delle Culture

Da € 10 a € 18

 

Come arrivare: metropolitana linea M2 Verde fermata S. Agostino; tram 14 fermata Piazza del Rosario; bus 68, 90/91

Sebastião Salgado. Amazônia
Fabbrica del Vapore – Dal 16 maggio al 28 gennaio 2024
Sette anni per conoscere a fondo i territori e l’anima dell’Amazzonia: questo è il viaggio che Sebastião Salgado ha compiuto, e di cui oggi possiamo godere i frutti nella mostra alla Fabbrica del Vapore.

 

Le 200 foto descrivono la foresta, i fiumi, le montagne e le persone che vi abitano, e il sound design creato da Jean-Michel Jarre registrando i suoni reali dell’Amazzonia crea un’atmosfera immersiva.

 

Grazie a Salgado possiamo conoscere così gli Awá-Guajá, che contano solo 450 membri e sono considerati la tribù più minacciata del pianeta, o gli Yawanawá, che, sul punto di sparire, hanno ripreso il controllo delle proprie terre e la diffusione della loro cultura, prosperando, fino ai Korubo, fra le tribù con meno contatti esterni.

 

Attirando l’attenzione sulla bellezza incomparabile di questa regione e sulla fragilità del suo ecosistema, Salgado ci invita a riflettere sulla situazione ecologica e sulla relazione che gli uomini hanno oggi con essa.

 

Fabbrica del Vapore

Da € 7 a € 16

 

Come arrivare: metropolitana linea M5 Lilla fermata Monumentale o Cenisio; tram 14, 12, 10 fermate Bramante – Monumentale – Procaccini

Vincent van Gogh. Pittore colto
MUDEC | Museo delle Culture – Dal 21 settembre 2023 al 28 gennaio 2024
Alla scoperta dei volti nascosti dell’artista amato e conosciuto da tutti: Van Gogh. Al Mudec – Museo delle Culture la mostra Vincent Van Gogh. Pittore colto, dal 21 settembre al 28 gennaio, racconta attraverso 90 opere aspetti forse ancora poco noti dell’artista.

 

Van Gogh fu il pittore che tutti conosciamo, ma anche un intellettuale estremamente colto e aggiornato sul dibattito culturale del suo tempo: appassionato lettore e collezionista di stampe, oltre che attento osservatore delle tendenze artistiche più attuali. La mostra racconta questo lato di Van Gogh, tra amore per i libri e quello per il Giappone.

 

Fermati ad ammirare capolavori come Paesaggio con covoni e luna che sorge, Moulin de la Galette e Il burrone, dipinto quando l’artista era internato all’ospedale di Saint-Rémy.

 

Accanto alle opere provenienti dal Museo Kröller-Müller di Otterlo, Paesi Bassi, lungo la mostra potrai ammirare libri d’epoca e le riviste d’arte che Van Gogh leggeva sempre e teneva con sé.

 

Mudec – Museo delle Culture

Da € 10 a € 16

 

Come arrivare: metropolitana linea M2 Verde fermata S. Agostino; tram 14 fermata Piazza del Rosario; bus 68, 90/91

ALTRE MOSTRE DA NON PERDERE IN CITTÀ
Il Battesimo di Cristo del Perugino a Palazzo Marino
Palazzo Marino – Dal 5 dicembre al 14 gennaio 2024
Dal 5 dicembre al 14 gennaio 2024 Sala Alessi a Palazzo Marino si veste di atmosfera natalizia grazie a Il Battesimo di Cristo di Perugino, incorniciato da un’installazione scenografica dedicata all’acqua, ecosostenibile e completamente riciclabile, che offre un’esperienza visiva unica.

 

Come ogni anno la mostra è ad ingresso libero con visite guidate da storici dell’arte, per immergersi completamente nel mondo dell’arte rinascimentale e del Perugino nell’anno di celebrazioni per il Cinquecentenario dalla morte.

 

Palazzo Marino

Ingresso gratuito

Orari nei giorni di festa:

24 e 31 dicembre 2023 dalle ore 9.30 alle 18.00
25 dicembre 2023 dalle ore 14.30 alle 18.30
26 dicembre 2023, 1 e 6 gennaio 2024 dalle ore 9.30 alle ore 20.00

Ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura

 

Come arrivare: metropolitana linea rossa M1 e linea gialla M3 fermata Duomo; tram Linea 1 fermata Teatro alla Scala e linee 2, 3, 12, 14, 15, 16, 19 fermata Duomo

Beato Angelico. Storie dell’infanzia di Cristo
Museo Diocesano Carlo Maria Martini – Dal 28 ottobre 2023 al 28 gennaio 2024
Un ciclo pittorico in miniatura: così può essere definito il Capolavoro per Milano che arriva nelle sale del Museo Diocesano, come da tradizione per Natale.

L’opera, dipinta da Beato Angelico tra il 1450 e il 1452, è una delle ante dell’Armadio degli Argenti della chiesa della Santissima Annunziata, che custodiva gli oggetti più preziosi offerti alla Vergine dai devoti di Firenze.

 

Le nove storie dell’infanzia di Cristo raffigurate vanno dall’Annunciazione alla Disputa fra i Dottori, precedute dalla meravigliosa “ruota” della Visione di Ezechiele, che ne costituisce l’introduzione.

 

Le sale che precedono la visione dell’opera offrono un percorso per conoscerne meglio i dettagli e lasciarsi colpire ancora di più dalla bellezza delle scene ritratte dall’Angelico, uno dei più grandi artisti del ‘400.

 

Museo Diocesano

Biglietto di entrata al Museo € 9

CHIUSO 25 e 26 DICEMBRE e 1 GENNAIO

 

Come arrivare: tram 2, 3, 14; bus 94

Wes Anderson – Asteroid City: Exhibition
Fondazione Prada – Dal 23 settembre 2023 al 7 gennaio 2024
Il legame tra Fondazione Prada e Wes Anderson dura da anni: nel 2015 infatti il regista ha creato il Bar Luce interno al museo, che ricrea le atmosfere di un caffè della vecchia Milano ispirato alle atmosfere di Miracolo a Milano di De Sica e caratterizzato dai colori tipici dei film cult del regista.

 

Questo legame torna a rafforzarsi in occasione dell’uscita in Italia dell’ultimo film di Anderson, Asteroid City, ambientato nel 1955 in un’immaginaria città americana nel deserto durante un convegno di giovani astronomi e cadetti spaziali, sconvolto da misteriosi eventi che cambieranno il mondo.

 

In mostra sono esposti una selezione di scenografie originali, oggetti di scena, modellini, costumi e opere d’arte presenti nel film.
Un’occasione unica per sentirsi completamente immersi nel fantastico mondo di Wes Anderson.

 

Fondazione Prada

Da € 12 a € 15

 

Come arrivare: metropolitana linea M3 fermata Lodi T.I.B.B. (uscita P.le Lodi / V.le Isonzo); tram 24 fermata via Ripamonti / via Lorenzini; bus 65 fermata Largo Isarco

Botero. Via Crucis
Museo della Permanente – Dal 23 novembre 2023 al 4 febbraio 2024
Fernando Botero è stato uno dei grandi maestri dell’arte contemporanea. Pittore, scultore e disegnatore, le sue inconfondibili figure con volumi “aumentati” sono diventate firma riconosciuta da tutti, anche da chi non si intende di arte.

 

La mostra Via Crucis al Museo della Permanente dal 23 novembre 2023 al 4 febbraio 2024 è la prima esposizione postuma dopo la morte dell’artista, avvenuta il 15 settembre 2023, e per questo appuntamento imperdibile.

 

La serie delle Vie Crucis, con 60 opere tra oli e disegni su carta, svela il rapporto dell’artista con l’eterno e la religione, che gli deriva forse anche dall’infanzia trascorsa tra le immagini devozionali radicate nella cultura della Colombia.

 

La visita ti porterà a riflettere sulla poesia, il dramma e la potenza rappresentati della Passione di Cristo.

 

Museo della Permanente

Da € 11,50 a € 19,50

 

Come arrivare: metropolitana linea M3 gialla fermata Turati

James Lee Byars
Pirelli Hangar Bicocca – Dal 12 ottobre 2023 al 18 febbraio 2024
Pirelli Hangar Bicocca è sempre un luogo affascinante per scoprire i più grandi artisti dell’arte contemporanea. Per queste feste di Natale ti suggeriamo una visita alla mostra dedicata a James Lee Byars, artista americano scomparso nel 1997, che ha influito grandemente sui giovani artisti venuti dopo di lui.

 

La mostra è la prima retrospettiva dedicata all’artista in Italia, ed è particolare anche perché organizzata da un amico di Byars, nonché direttore di Hangar Bicocca: Vincente Todolí.

 

Le opere di Byars sono una combinazione di arte concettuale, installazione ed arte performativa, ed utilizzano materiali diversissimi, come cristallo, velluto, seta, carta, film, addirittura foglia d’oro. L’amore per la cultura giapponese ha poi influenzato tutta la sua arte, aggiungendo elementi del teatro Nô e del buddismo Zen, accanto all’arte e alla filosofia occidentale.

 

Un mondo tutto da scoprire.

 

Pirelli Hangar Bicocca

Ingresso gratuito

 

Come arrivare: metropolitana linea M5 Lilla fermata Ponale poi pullman 51 (Direzione Cimiano M2) fermata Via Chiese – HangarBicocca

Calculating Empires: A Genealogy of Technology and Power, 1500-2025
Osservatorio Fondazione Prada in Galleria Vittorio Emanuele II – Dal 23 novembre 2023 al 29 gennaio 2024
Qual è il legame tra l’intelligenza artificiale e il potere? Come sono legati potere e tecnologia dal 1500 a oggi? La mostra ideata da Kate Crawford, una delle massime ricercatrici internazionali sull’intelligenza artificiale, e Vladan Joler, accademico, ricercatore e artista, vuole aiutarci a comprendere il panorama attuale dell’IA interrogandosi su come siamo arrivati fino a qui e su dove potremmo essere diretti.

Questi sistemi hanno già dimostrato la loro capacità di concentrare il potere, produrre ‘allucinazioni collettive’ e disinformazione su larga scala, mettendo in discussione la percezione di una realtà condivisa. L’IA generativa ha inoltre un impatto significativo sulle nostre ecologie, necessitando di immense quantità di energia, acqua e minerali.

La narrazione visiva lunga quasi 24 metri delle mappe e dei materiali creati per la mostra ci aiuta ad entrare in questo mondo, dalla grande rivoluzione dell’invenzione tipografica di Gutenberg, che ha cambiato la modalità e la capacità di scambio informazioni, al futuro che ci aspetta.

Una mostra per comprendere meglio il nostro passato, presente e futuro.

 

Osservatorio Fondazione Prada

Da € 8 a € 10

 

Come arrivare: metropolitana linea M1 rossa e M3 gialla fermata Duomo

La nuova sala sulla storia dell’evoluzione umana al Museo di Storia Naturale
Museo di Storia Naturale – Dal 19 dicembre
Non è una vera e propria mostra, ma ti consigliamo di fare un salto anche al Museo di Storia Naturale durante le feste: c’è una nuova sala tutta da scoprire, riallestita dopo una progettazione attenta e contemporanea.

 

È la sala sulla storia dell’evoluzione umana, completamente riprogettata in un ambiente immersivo che unisce scienza a elementi multimediali per approfondire sempre di più.

Nella sala trovi reperti zoologici dei Primati attuali, resti fossili, manufatti affiancati da linee del tempo grafiche e video.

 

Esplora le quattro macro-aree dedicate alla nostra storia evolutiva: Chi siamo?: la posizione dell’uomo nella natura e all’interno dell’ordine dei Primati; Un cespuglio africano: tra 6 e 2 milioni di anni fa in Africa si sono originate e hanno convissuto numerose specie di ominidi bipedi, tra cui le più antiche del genere Homo; Fuori dall’Africa: nel corso degli ultimi 2 milioni di anni circa, rappresentanti del genere Homo si sono diffusi al di fuori dell’Africa; infine Homo sapiens: la comparsa dei più antichi appartenenti alla nostra specie.

 

Un viaggio nella nostra storia, per grandi e bambini.

 

Museo di Storia Naturale

€ 5

1° e 3° martedì del mese ingresso gratuito dopo le ore 14.00

Chiuso 25 dicembre e 1 gennaio

 

Come arrivare: metropolitana linea M1 rossa fermata Palestro

 

25/02/2024 

Eventi a Milano: “Note di celluloide”, un grande viaggio fra cinema e musica con il capolavoro di Spielberg – L’evento

Eventi a Milano: “Note di celluloide”, un grande viaggio fra cinema e musica con il capolavoro […]

leggi tutto...

24/02/2024 

Territorio

Rapper e trapper: da Rovazzi a Fedez sono tutti senza diploma. E sono gli idoli degli adolescenti. Lo Studio

Rapper e trapper: da Rovazzi a Fedez sono tutti senza diploma. E sono gli idoli degli […]

leggi tutto...

24/02/2024 

Territorio

A Milano il Paradiso del vintage e dell’antiquariato – Sui Navigli la più grande manifestazione in Italia

A Milano il Paradiso del vintage e dell’antiquariato – Torna il “Mercatone” sui Navigli INFO Torna […]

leggi tutto...

23/02/2024 

Territorio

Continua la Milano Fashion Week “Come Parigi”: 100 mila presenti e i numeri continuano a crescere

Continua la Milano Fashion Week “Come Parigi”: 100 mila presenti e i numeri continuano a crescere […]

leggi tutto...

23/02/2024 

Territorio

Fedez- Ferragni, ora è davvero finita – Chiara contatta l’avvocato divorzista

Fedez- Ferragni, ora è davvero finita – Chiara contatta l’avvocato divorzista Dopo cinque anni di matrimonio […]

leggi tutto...

22/02/2024 

Fedez lascia Chiara Ferragni e la casa a City Life: la rottura

Fedez lascia Chiara Ferragni e la casa a City Life: la rottura La relazione tra Chiara […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy