16/03/2024

Rame record – Dopo i tagli in Cina vola a 9mila dollari

CONDIVIDI

Rame record – Dopo i tagli in Cina vola a 9mila dollari

Il mercato del rame ha subito un notevole incremento delle quotazioni a Londra, superando i 9.000 dollari per tonnellata dopo l’annuncio delle fonderie cinesi di ridurre la produzione.

La notizia ha stimolato gli acquisti da parte dei fondi d’investimento, portando il rame ad uscire dalla sua recente banda di oscillazione. Il metallo ha raggiunto un massimo di 9.066,50 dollari per tonnellata a Londra, e un record di tre anni a Shanghai. Tuttavia, ci sono incertezze sulla durata del rally, e la domanda cinese di rame rimane debole, specialmente nel settore delle costruzioni.

La Cina è un attore chiave nel mercato del rame. Ma l’espansione eccessiva della capacità di raffinazione cinese ha causato difficoltà nel reperire materia prima, con un calo vertiginoso delle remunerazioni per lavorare i concentrati.

“Il Dragone è responsabile di circa la metà dei consumi globali e oggi anche della produzione di metallo raffinato – spiega Il Sole 24 Ore – “l’anno scorso ne ha “sfornate” 13 milioni di tonnellate secondo le statistiche ufficiali, +13,5% rispetto al 2022, e ha continuato ad inaugurare nuovi impianti, incrementando la capacità complessiva di altre 780mila tonnellate stima Macquarie. Proprio questo impetuoso sviluppo è una delle cause dell’attuale crisi del settore, poiché la capacità di raffinazione cinese (ormai da tempo eccessiva) si sta scontrando con crescenti difficoltà nel reperire materia prima: i concentrati, per cui Pechino dipende in gran parte dall’estero. Specchio degli squilibri – si legge sul quotidiano di economia e finanza – “è il crollo vertiginoso dei Treatment and refining charges (TC/RC), in parole povere la remunerazione che le miniere offrono per lavorare i concentrati: nel giro di due mesi i TC sono diminuiti di oltre il 75% sul mercato spot cinese, portandosi la settimana scorsa ad appena 11,20 $/tonnellata secondo Fastmarkets, il minimo almeno dal 2013, quando l’agenzia ha iniziato a raccogliere il dato. Le fonderie che hanno contratti di fornitura annuali sono più protette (per il 2o24 la tariffa è stata negoziata a 80 $/tonnellata). Ma la situazione è comunque critica, in Cina e non solo. Perché i concentrati oggi scarseggiano ovunque”.

 

12/04/2024 

Territorio

Milano ha gli affitti fra i più cari d’Europa – L’ultimo studio

Milano ha gli affitti fra i più cari d’Europa – L’ultimo studio Il rapporto di HousingAnywhere, […]

leggi tutto...

12/04/2024 

Territorio

Zara e H&M denunciate perché usano un cotone “sporco” – L’accusa

Zara e H&M denunciate perché usano un cotone “sporco” – L’accusa L’ organizzazione non governativa britannica […]

leggi tutto...

12/04/2024 

Territorio

A Milano sarà un week end di arte e cultura “a porte aperte”- Tutti gli eventi del fine settimana

A Milano sarà un week end di arte e cultura “a porte aperte”, fra mostre ed […]

leggi tutto...

12/04/2024 

Territorio

Milano – Il Comune ha deciso “Soppresso il mercato di via Benaco” – Ecco perché

Milano – Il Comune ha deciso “Soppresso il mercato di via Benaco” – Ecco perché Dopo […]

leggi tutto...

12/04/2024 

Milano – Il trapper arrestato in diretta: “Mi portano via”

Milano – Il trapper arrestato in diretta: “Mi portano via” Il trapper Simba La Rue, nome […]

leggi tutto...

11/04/2024 

Territorio

A Milano una nuova grande Moschea – Ecco dove nascerà

A Milano una nuova grande Moschea – Ecco dove nascerà La comunità musulmana di Milano, forte […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy