Economia

Milano

/

30/05/2022

Piemontesi infuriati: andrà a Milano il Centro per l’intelligenza artificiale promesso a Torino?

Un decreto legge del 2021 prevedeva l'assegnazione del centro della discordia proprio alla Mole, la parola ora passa a Roma

CONDIVIDI

Il Centro per l’intelligenza artificiale promesso alla città di Torino potrebbe finire altrove, ad esempio, dai cugini milanesi, che già ospitano il Centro per la mobilità sostenibile. Questa è in poche parole la vicenda che da giorni tiene in fermento il capoluogo piemontese.

Il fattaccio e il sospetto:

Venerdì 27 maggio presso la Nuvola Lavazza, si è svolta la tappa torinese dei dialoghi di Italia Domani, la serie di incontri che si sta svolgendo in giro dell’Italia per illustrare gli investimenti del Pnrr. In tale occasione, hanno destato particolare clamore le parole della ministra per l’Università e la Ricerca, Maria Cristina Messa, che pare mettere in dubbio l’assegnazione certa del Centro per l’intelligenza artificiale alla città della Mole. La ministra sottolinea come il centro di Milano abbia già uno statuto e possa operare. Rincara la dose invitando i piemontesi a partecipare ai bandi del Programma Strategico per l’Intelligenza artificiale 2022-2024, senza citare Torino.

Le reazioni dei politici torinesi:

I politici torinesi sono in subbuglio e temono la “soffiata” del centro da parte di Milano. La deputata Augusta Montaruli (FdI) e il collega Davide Serritella (Movimento5stelle) promettono di portare a Roma interrogazioni pesanti riguardo la sede del Centro per l’intelligenza artificiale. A invocare un chiarimento da parte del Governo sono anche gli altri esponenti di spicco, come il sindaco Stefano Lo Russo, Chiara Appendino e tante altre voce che si stanno unendo per difendere quella che si ritiene un’eccellenza territoriale irrinunciabile.

Quale centro e dove:

E’ bene ordinare un po’ i pensieri onde evitare fraintendimenti. Il Centro di Milano è dedicato alla mobilità sostenibile e non all’intelligenza artificiale. Un decreto legge del 2021 prevedeva l’assegnazione del centro della discordia proprio a Torino. E’ vero però che a un anno di distanza non esiste la squadra che avrebbe dovuto occuparsi di redigere lo statuto del polo tecnologico. La parola passa a Roma, dovrebbero arrivare novità a breve.

E.F.M.

Seguici per leggere notizie chiare e interessanti su Milano e dintorni.

03/10/2022 

Appuntamenti

Elezioni in Brasile : 4 ore di coda per chi da Milano vota il nuovo presidente

La sfida principale è tra il presidente uscente Jair Bolsonaro e l’ex presidente Luiz Inacio Lula […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Cronaca

Bimba di 9 mesi lotta per la vita: picchiata dal fidanzato della mamma

Sabato 1 ottobre 2022 la neonata di 9 mesi è stata portata all’ospedale San Matteo di […]

leggi tutto...

03/10/2022 

Appuntamenti

Area B e Area C : da oggi via ai nuovi divieti e più ticket d’ingresso

A partire da oggi, scattano i famigerati divieti per l’Area B, di cui si parla da […]

leggi tutto...

30/09/2022 

Economia

Fondazione Welfare Ambrosiano: si parla di credito solidale per ripartire

La Fondazione Welfare Ambrosiano propone il credito solidale come per aiutare le famiglie a riprendere fiato, […]

leggi tutto...

30/09/2022 

Appuntamenti

Sabato 1 ottobre c’è il Selinunte Day : il quartiere fa festa con la città!

Sabato 1 ottobre sarà una giornata speciale per il Selinunte Day ricco di eventi. Una giornata […]

leggi tutto...

30/09/2022 

Ambiente

Il Forum Ambiente 2022 di Milano: dal 29 settembre al 7 ottobre

Il primo Forum Ambiente si svolgerà a Milano, dal 29 settembre al 7 ottobre, organizzato dall’Assessorato […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy