Territorio

23/08/2022

Bonomi (Confindustria): “Chiediamo da mesi il tetto al prezzo del gas. Pronti al razionamento”

CONDIVIDI

Bonomi (Confindustria): “Chiediamo da mesi il tetto al prezzo del gas. Pronti al razionamento”

«Chiediamo un tetto al prezzo del gas e se non viene fatto in Europa lo dobbiamo fare a livello nazionale. Lo stiamo chiedendo da mesi». Sono le parole del presidente di Confindustria, Carlo Bonomi ai microfoni dl Tg5. «Da mesi – continua Bonomi – “stiamo chiedendo anche la sospensione dei certificati Ets, i certificati verdi, perché è una follia pagare questi prezzi oggi in un momento in cui il mercato dell’energia sta esplodendo. Chiediamo di avere una quota nazionale di produzione da fonti rinnovabili a costo amministrato riservata all’industria manifatturiera così come fanno altri paesi in Europa e intervenire sul costo della bolletta».

Il tema del caro energia deve essere affrontato da tutti i partiti, secondo il presidente di Confindustria.

“Capisco che è un tema scomodo durante la campagna elettorale, ma devono ascoltare il grido d’allarme delle imprese. E il governo Draghi può e deve intervenire perché è un tema di emergenza nazionale prioritario – afferma Bonomi, che aggiunge: “Il prezzo del gas segna nuovi record ogni giorno e il più grande paese manifatturiero europeo, la Germania, sta studiando da tempo dei piani di razionamento. Noi italiani non possiamo farci trovare impreparati in caso di questa necessità che inciderà su imprese, posti di lavoro e quindi sul reddito delle famiglie».

Pronti al razionamento
“Chiediamo di affrontare seriamente e immediatamente la predisposizione di un eventuale piano di razionamento – conclude il leader degli industriali – “Dal primo ottobre inizia l’anno termico e le imprese non sanno ancora come dovranno affrontarlo. Chiediamo un tetto al prezzo del gas e se non viene fatto in Europa, dobbiamo farlo a livello nazionale, lo stiamo chiedendo da mesi. E da mesi stiamo chiedendo la sospensione del certificati Ets, cioè l’acquisto di certificati verdi perché è una follia pagare questi prezzi oggi. Chiediamo inoltre di avere una quota nazionale di produzione da fonti rinnovabili a costo amministrato riservato all’industria manifatturiera, come fanno altri paesi in Europa e intervenire sul costo della bolletta anche utilizzando risorse comunitarie».

 

27/09/2022 

Economia

Economia – Exor lascia piazza Affari, ora è quotata solo ad Amsterdam

Economia – Exor lascia piazza Affari, ora è quotata solo ad Amsterdam “A seguito degli annunci […]

leggi tutto...

27/09/2022 

Lavoro

Iniziativa di WeMi per cercare colf e badanti: open day il 28 settembre

Ritornano gli open day di WeMi Tate Colf Badanti. Mercoledì 28 Settembre il servizio WeMi Tate […]

leggi tutto...

27/09/2022 

Economia

Atm e bonus trasporti a disposizione: puoi attivarlo entro il 28 settembre

È possibile richiedere un bonus trasporti di 60 euro per l’acquisto di un abbonamento ai mezzi […]

leggi tutto...

27/09/2022 

Politica

Dramma Lega: il partito di Salvini sprofonda e il governatore Fontana potrebbe non rimanere a capo della Regione

Il segretario di partito della Lega Matteo Salvini ha provato lunedì ad essere positivo, esultando per […]

leggi tutto...

27/09/2022 

Cronaca

Ferrari vs auto della Polizia: incidente spettacolare in centro a Milano, senza gravi conseguenze

Spettacolare incidente senza gravi conseguenze in centro di Milano dove una pattuglia della Polizia locale, che […]

leggi tutto...

26/09/2022 

Politica

Meloni stravince le elezioni – Fratelli d’Italia sfonda al nord, il M5S è primo al sud. Di Maio fuori dal Parlamento

E’ il centrodestra guidato da Fratelli D’Italia a vincere le elezioni. Il risultato è netto: la […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy