Politica

Roma

/

19/07/2022

A grande richiesta, Draghi dovrebbe andare avanti: lo chiede la Chiesa e anche mille sindaci

L’appello ad andare avanti era nato sabato 16 luglio tramite una lettera aperta al presidente del Consiglio su iniziativa del sindaco di Firenze, Dario Nardella

CONDIVIDI

Dai sindaci alla Chiesa, nei giorni che precedono il mercoledì che deciderà definitivamente il futuro del Governo cresce la mobilitazione perché Draghi vada avanti. Anche il mondo dell’associazionismo lancia in queste ore un appello «affinché venga scongiurata una crisi». Esprimendo «profonda e sincera preoccupazione», si sottolinea che «la drammaticità del momento e le tante domande di dignità della società non abbiano bisogno di una crisi perché ne uscirebbero ancora più compromesse». Il documento è firmato da Acli, Arci, Azione Cattolica, Confcooperative, Cnca, Fuci, Gruppo Abele, Legambiente, Legacoop Sociali, Libera, Meic, Movimento Politico per l’Unità, ed è aperto ad altre sottoscrizioni.

I cattolici chiedono responsabilità perché il Paese deve affrontare una serie di crisi che nei mesi si sono sommate e ora il disagio di chi non arriverà a pagare bollette o a riempire il carrello della spesa rischia di esplodere. La Chiesa chiama insomma la politica italiana alla responsabilità. Una posizione che segue le sollecitazioni dei giorni scorsi arrivate dal presidente dei vescovi, il cardinale Matteo Zuppi, e il segretario di Stato Vaticano, il cardinale Pietro Parolin.

Mille primi cittadini sono scesi in campo per provare a trattenere Mario Draghi sulla poltrona di Palazzo Chigi. L’appello ad andare avanti era nato sabato 16 luglio tramite una lettera aperta al presidente del Consiglio su iniziativa del sindaco di Firenze, Dario Nardella. Non sono pochi i sindaci nel centrodestra che condividono la richiesta di permanenza dell’ex guida della Banca centrale europea alla guida del Consiglio dei ministri. Si parte dagli amministratori di importanti capoluoghi come Marco Bucci, primo cittadino di Genova, e Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, fino a quelli di Lucca, di Gorizia, di Asti, di Magenta, tutti espressione di giunte di centrodestra. C’è anche Alessandro Ghinelli, sindaco di Arezzo, per citarne alcuni.

Attendiamo gli sviluppi con trepidazione

 

27/09/2022 

Economia

Economia – Exor lascia piazza Affari, ora è quotata solo ad Amsterdam

Economia – Exor lascia piazza Affari, ora è quotata solo ad Amsterdam “A seguito degli annunci […]

leggi tutto...

27/09/2022 

Lavoro

Iniziativa di WeMi per cercare colf e badanti: open day il 28 settembre

Ritornano gli open day di WeMi Tate Colf Badanti. Mercoledì 28 Settembre il servizio WeMi Tate […]

leggi tutto...

27/09/2022 

Economia

Atm e bonus trasporti a disposizione: puoi attivarlo entro il 28 settembre

È possibile richiedere un bonus trasporti di 60 euro per l’acquisto di un abbonamento ai mezzi […]

leggi tutto...

27/09/2022 

Politica

Dramma Lega: il partito di Salvini sprofonda e il governatore Fontana potrebbe non rimanere a capo della Regione

Il segretario di partito della Lega Matteo Salvini ha provato lunedì ad essere positivo, esultando per […]

leggi tutto...

27/09/2022 

Cronaca

Ferrari vs auto della Polizia: incidente spettacolare in centro a Milano, senza gravi conseguenze

Spettacolare incidente senza gravi conseguenze in centro di Milano dove una pattuglia della Polizia locale, che […]

leggi tutto...

26/09/2022 

Politica

Meloni stravince le elezioni – Fratelli d’Italia sfonda al nord, il M5S è primo al sud. Di Maio fuori dal Parlamento

E’ il centrodestra guidato da Fratelli D’Italia a vincere le elezioni. Il risultato è netto: la […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy