Politica

Milano

/

13/07/2022

Il Comune lancia gli incentivi per promuovere il cambio auto: serviranno?

Un'iniziativa da 5 milioni di euro, per convincere chi ha un'auto datata e inquinante a cambiarla

CONDIVIDI

Palazzo Marino ha lanciato ieri una campagna di incentivi per convincere chi ha un’auto datata e inquinante a cambiarla.  Si riflette però sull’effettiva risposta dei cittadini agli incentivi promossi dal Comune.

Cosa prevedono gli incentivi per il cambio auto:

Sono stati messi a disposizione dell’iniziativa 5 milioni di euro. Le risorse saranno destinate a sostenere l’acquisto di un veicolo a basso impatto ambientale a fronte della rottamazione di un mezzo inquinante: due milioni riservati alle imprese e tre milioni per cittadini residenti a Milano, con contributi maggiorati per i redditi con Isee fino a 20mila euro. Per i residenti che intendono poter accedere al bando, il veicolo acquistato deve essere ad alimentazione elettrica, ibrida o a benzina e il prezzo non deve superare i 45mila euro. Inoltre sono ammesse al contributo le domande per un acquisto sostenuto tra il 1° gennaio 2022 e il 31 dicembre 2022 e fino ad esaurimento dei fondi. Tutti i dettagli saranno comunque disponibili a breve insieme alla pubblicazione del bando.

Gli incentivi sono ciò di cui ha bisogno Milano?

A Milano, una persona su due ha un’automobile, negli ultimi anni il dato sta lievemente diminuendo ma non ha subito una brusca battuta d’arresto (erano 504 su 1.000 nel 2017, 497 nel 2020). Allargando lo sguardo alla situazione nelle altre regioni e al di fuori dei confini nazionali, si può sintetizzare così la posizione milanese: la migliore in Italia, tra i peggiori in Europa. Il numero di auto meneghine è inferiore rispetto a quello di altre grandi città italiane (nel 2020 Roma e Napoli si attestavano rispettivamente a quota 621 e 605) ma decisamente superiore a confronto dei cugini europei: 450 nella capitale francese, 350 a Berlino, 360 a Londra.

13 In questo modo, sarà comunque alto il numero di mezzi posseduti e da gestire a livello di circolazione e traffico. Ci si interroga, perciò, se potevano essere più funzionali incentivi che promuovessero l’acquisto di bici elettriche oppure sostenessero l’utilizzo del car sharing o l’utilizzo dei mezzi, per vivere in una Milano meno sommersa dalle auto.

E.F.M.

Seguici per leggere notizie chiare e interessanti su Milano e dintorni.

29/09/2022 

Cultura

Comicità in lutto per la perdita di Bruno Arena (Fichi d’India), mancato all’età di 65 anni dopo tanti anni di malattia

Ieri è mancato purtroppo Bruno Arena dei Fichi India. Il mondo della comicità è in lutto […]

leggi tutto...

29/09/2022 

Economia

Calo delle immatricolazioni elettriche fino al 17 per cento: l’allarme lanciato dal Politecnico di Milano per i primi sei mesi dell’anno

Non se la passano per niente bene le immatricolazioni elettriche in quel di Milano. Lo scenario […]

leggi tutto...

29/09/2022 

Appuntamenti

Oggi la Polizia di Stato festeggia il suo patrono, San Michele Arcangelo. Grande messa in programma officiata dall’arcivescovo di Milano

Una giornata di festa oggi, giovedì 29 settembre, per la Polizia di Stato che festeggia in […]

leggi tutto...

28/09/2022 

Ambiente

Amsa: i cassonetti condominiali cambiano look, per diventare sempre più green! Sono fatti di materiale riciclato al 98 per cento

Da settembre 2022 i cassonetti condominiali cambiano look. La sostituzione avverrà gradualmente e interessa le nuove utenze e […]

leggi tutto...

28/09/2022 

Cronaca

La coppia down che non riesce a trovare una casa in affitto a Milano

Una storia di amore e di pazienza quella di Paolo e Carlotta, una coppia down che […]

leggi tutto...

28/09/2022 

Appuntamenti

In pausa pranzo si va al Castello Sforzesco? Il mercoledì dalle 13 alle 13.30

Il Castello Sforzesco , da oggi e fino al 9 di novembre, propone una pausa diversa […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy